Sakura hanami❀

Sakura hanami❀

mercoledì 11 marzo 2015


FUKUSHIMA
QUATTRO ANNI DOPO



Il Giappone si ferma nell'anniversario dello tsunami dell'11 marzo 2011

Al Teatro Nazionale di Tokyo, alle 14,46 (6,46 in Italia), ora esatta della scossa di magnitudo 9 durata oltre 120 secondi, è stato osservato un minuto di silenzio, mentre lungo la costa orientale del Tohoku sono state lanciate le sirene d'allarme dello tsunami.
Alla cerimonia ufficiale hanno preso parte alcune migliaia di persone, tra cui l'imperatore Akihito e la consorte Michiko, il primo ministro Shinzo Abe e i rappresentanti delle prefetture di Fukushima, Miyagi e Iwate, le più colpite.



"Sono passati quattro anni e tutti insieme vogliamo esprimere il nostro cordoglio per le vittime e i loro familiari. Le immagini trasmesse dalla tv erano terribili"
ha detto l'imperatore nel suo intervento.


La commemorazione si è svolta in contemporanea in quattro città del mondo, tra cui Roma, dove all'alba, in piazza del Campidoglio, il ricordo delle vittime dello tsunami del 2011 si è svolto, oltre che con un minuto di silenzio, tra musiche, parole e collegamenti da tutto il mondo.
Queste le parole del sindaco Marino:
"E' stato uno tsunami di proporzioni eccezionali che ci ha scosso molto, ma impressionato per la reazione composta del popolo giapponese, un popolo che ha dimostrato una straordinaria capacità di reazione. Abbiamo molto da imparare. Una lunga e profonda amicizia ci lega al Giappone."  


Da Gaza al Giappone


Anche nella striscia di Gaza, a Khan Iunis, alcuni alunni mostrano la loro solidarietà in un evento organizzato in occasione del quarto anniversario dello tsunami di Fukushima, evento che si svolge nei pressi di un complesso residenziale finanziato dal Giappone.


Un abbraccio simbolico
ai familiari delle vittime
e a tutto il popolo giapponese



Fonti e foto: RaiNews.it
                      ANSA.it

domenica 8 marzo 2015



"LET GIRLS LEARN"



<p>Foto dal sito dell'iniziativa
Foto dal sito dell'iniziativa 


Questo mese Michelle Obama si recherà in Giappone e Cambogia
per promuovere l'educazione delle bambine di tutto il mondo.

In Giappone Michelle sarà 'affiancata' da Akie Abe, moglie del premier Shinzo Abe, che "condivide la nostra passione per l'istruzione delle bambine", ha detto la first lady degli Stati Uniti, e da Caroline Kennedy, ambasciatrice americana in Giappone.
In Cambogia incontrerà i volontari del Peace Corps, che sostengono l'iniziativa.

Questo viaggio fa parte dell'iniziativa "LET GIRLS LEARN",
"Lasciate che le ragazze imparino", che ha lo scopo di aiutare i 62 milioni di bambine e ragazze di tutto il mondo, metà delle quali adolescenti, alle quali viene negato il diritto di andare a scuola.


"Sono convinta che un mondo in cui le ragazze vengono educate sarà un luogo più sicuro,
più stabile e più prospero"
Queste le parole di Michelle Obama durante una conferenza stampa





Questo post per celebrare

la Giornata della Donna

e ricordare le battaglie e le conquiste, comprese quelle che ancora saranno necessarie.




Fonti: wikipedia
         adnkronos.com


mercoledì 11 giugno 2014


ULTIMI GIORNI DI PRIMAVERA


Hiroshige - 1856
Ponte del Tempio Kameido 

Questa Primavera, con timidezza ci ha regalato
poche giornate di sole e di aria tiepida,
offrendoci molte volte nuvole scure e pioggia,
impegnata a giocare a nascondino con l'inverno, che non si è fatto mai sentire veramente, ma che altrettanto riluttante non se ne voleva andare.

Ci ha mostrato i suoi primi fiori colorati,


Ci ha permesso di salire al monte (Monte Fasce) per vedere gli animali


Abbiamo ammirato i primi e coloratissimi fiori di pruno 


Abbiamo curiosato nei dintorni di "Romaggi" (Castiglione Chiavarese)


Ammirando le prime gemme


...sotto l'occhio guardingo di "Snoopy" sul tetto della cuccia


Si poteva ancora vedere il golfo con "Punta Manara"
prima che le acacie si riempissero di nuove foglie


Il primo ciliegio fotografato





Uccellini si rincorrono nella danza del corteggiamento


e dopo innumerevoli tentativi, ecco la foto che volevo...


Il grande ciliegio non lontano da casa mia





Uno dei primi alberi a fiorire


L'albero che d'inverno è completamente spoglio comincia a risvegliarsi
facendo spuntare le sue prime foglie sulla punta dei nuovi rami


Ancora il grande ciliegio, sulla strada del ritorno


Un giorno, a casa, un ospite inatteso...


è una "Scutigera coleoptrata"; quando è adulta ha 15 lunghissime e delicate paia di zampe. Originaria della regione mediterranea si è diffusa in buona parte dell'Europa, dell'Asia e del Nord America. Vive solitamente negli ambienti abitati. E' un insettivoro.


Sulle colline nell'entroterra di Sestri Levante...
altri "sakura" si lasciano ammirare



Un fico si abbellisce di larghe foglie, promettendo per l'estate inoltrata
dolcissimi frutti


Candide margherite ornano il terreno sottostante


... e il glicine fa sfoggio dei suoi fiori a cascata di un bel lilla intenso


A casa, poi, la fierezza un po' infantile che mi pervade
dopo aver cucinato la torta pasqualina con i carciofi
e le uova (che spuntano dalla pasta sfoglia)


I colori che questa Primavera ha prediletto per colorare il cielo della sera


Infine, il suo tramonto...




In questi giorni
l'aria si è fatta improvvisamente rovente e preannuncia
l'arrivo imminente dell'estate.


Dilegua l'eco della campana del tempio;
persiste la fragranza delicata dei fiori;
ed è sera
- Matsuo Basho -
(Ueno 1644 - Osaka 1694)

sabato 1 febbraio 2014

SAPPORO YUKI MATSURI
Festival della Neve



Ogni anno, agli inizi di Febbraio, nella città giapponese di Sapporo, isola di Hokkaido, si svolge la celebre rassegna dedicata alle sculture di neve o di ghiaccio, uno dei principali eventi della stagione invernale in Giappone, che richiama milioni di visitatori da tutto il mondo.



Durante la manifestazione si possono ammirare enormi sculture di ghiaccio alte tra i 15 e i 25 metri che possono rappresentare soggetti di pura fantasia,  personaggi dei fumetti o dei cartoni animati, temi di attualità, o riproduzioni di monumenti famosi.
La sera, le sculture vengono illuminate da luci colorate, creando un'atmosfera magica e suggestiva.





Storia
L'origine del Sapporo Yuki Matsuri risale al 18 febbraio 1950.
Dopo una delle abbondanti nevicate che contraddistinguono la zona dell'Okkaido, un gruppo di sei studenti realizzò alcune sculture nel Parco cittadino Odori.
L'originale iniziativa venne messa in risalto dalla stampa locale, ed accolta con entusiasmo da tutta la popolazione.
La costruzione di quelle opere aveva un forte valore simbolico, rappresentava la volontà di risollevarsi dalla crisi che attanagliava il Giappone negli anni successivi alla guerra: erano passati soltanto cinque anni dalla fine del secondo conflitto mondiale.


(Autrice: Rena Krasno)


Da quel momento la costruzione delle sculture di neve si è ripetuta ogni anno, acquistando sempre più popolarità e importanza.
Nel 1955 parteciparono alla manifestazione le Forze di Autodifesa giapponesi della vicina base di Makomanaiche contribuirono a creare sculture sempre più imponenti.


Nel 1972, in occasione delle olimpiadi invernali svoltesi a Sapporo, il Festival della neve verrà conosciuto in tutto il mondo.
A partire dal 2006 il coinvolgimento delle Forze Armate nell'organizzazione dell'evento è stato ridotto drasticamente, ma la manifestazione non ha perso la sua bellezza ed importanza.








Le tre aree principali utilizzate  per ospitare le sculture di neve sono:
ODORI KOEN, SUSUKINO, TSUDOMU (SAPPORO COMMUNITY DOME).

ODORI KOEN

Il Parco di Odori  è da sempre il centro principale del festival, che si estende in uno spazio di 1,5 Km di lunghezza. Qui si possono ammirare le sculture di ghiaccio più imponenti, che fanno da cornice a vari eventi e spettacoli musicali. 

Per vedere dall'alto tutte queste meravigliose creazioni si può salire nell'osservatorio della Sapporo TV Tower, situata nel parco.





























Sapporo (148 of 213)

Sapporo (90 of 213)



Sapporo Snow Festival



Inoltre si possono gustare i prodotti tipici provenienti da tutta Hokkaido, come frutti di mare, patate, mais e formaggi.

fresh urchin, Sapporo Yuki Matsuri

SUSUKINO
A brevissima distanza dal Parco Odori, è il quartiere più movimentato della città e principale centro per i divertimenti. Anche qui vengono esposte centinaia di statue di ghiaccio.












Il SAPPORO COMMUNITY DOME,
chiamato familiarmente TSUDOMU, è un grande Palaghiaccio dedicato ai divertimenti per bambini ed adulti.
Durante il festival viene utilizzato per ospitare parte delle attrazioni. All'interno si svolgono diversi eventi e si trovano esposte altre sculture, anche se di dimensioni ridotte.



Durante la 64° edizione, svoltasi nel 2013, l'opera più ammirata è stata la riproduzione del Kabukiza, il Teatro Kabuki di Tokyo.

[Image: img_1166-2.jpg?w=580&h=386]

Numerose squadre provenienti da varie parti del mondo si sfidano ogni anno nella creazione di spettacolari statue di ghiaccio e neve, rendendo ancora più entusiasmante l'evento.


Taj Mahal Ice Sculpture 1 — Fotopedia

Taj Mahal made out of snow




















Intanto, a Sapporo, sono in corso i preparativi per la 65° edizione,
che si svolgerà dal 5 all'11 Febbraio......



Fonti e immagini:
snowfest.com
italiajapan.net
puzzles-games.eu
nihonjapangiappone.com
it.wikipedia.org
japan-guide.com
brittonandreini.wordpress.com
totorobaga.wordpress.com
japonsanssushi.com
eftimes.wordpress.com
fairytail-hq.com
flickr.com/photos/travelstar/tags/festival/Hirotomo
it.fotopedia.com
torusugita.net/illustration
festivalearth.com
klickitat.org
gaijinlife.wordpress.com
weirdtwist.com
tokyotimes.com
lonelyplanet.com
sakuramagazine.com
yesicanusechopsticks.com
horizons.free.fr
telegraph.co.uk
ourneyofjapan.wordpress.com
fest300.com
centergai.blog93.fc2.com
japonia-online.pl
designrelated.com
thecheaproute.com